L’ennesima BALLA di Renzi.

Ci risiamo, imgresper l’ennesima volta, Renzi e il suo governo continuano a prenderci per i fondelli. Proprio in questi giorni, si sta discutendo la bozza della legge finanziaria. Come al solito la presentano agli italiani come la legge che investe sulla scuola, sulla sanità, sui giovani e sulle famiglie. L’unica cosa che veramente esercita, è la fregatura sui cittadini. Ebbene si, ora ci troviamo un articolo (il 10 per la precisione) che come titolo porta “Riduzione del canone RAI” (in bolletta). Che bello potremmo dire, si, fantastico, anche se solo per 10€, ma ormai non ci resta che accontentarci anche delle briciole. Nel comma 1 dell’articolo 10, ci sono tante belle parole, che oltre a riportarci a leggi già vigenti, si possono riassumere come il passaggio da 100€ a 90€ del “Canone di abbonamento alla televisione” ( ex canone RAI, mascherato dal governo delle sinistre). Su questo siamo d’accordo anche noi, anzi felicissimi, anche se per noi il canone potrebbe benissimo tornare da dove è venuto.                               Nel comma 2 art.10 leggiamo che “Per assicurare la piena ed efficace realizzazione degli obiettivi istituzionale e societari perseguiti, non si applicano alla RAI, le norme di contenimento delle spese di organizzazione […]”. Ebbene si, avete letto bene. La RAI, potrà gestirsi come un ente privato; la società, si sgancia da tutti i cavilli e potrà godere di ampie libertà, e il cavallo “pazzo” potrà correre nelle più grandi praterie , libero da ostacoli. Come al solito ci risiamo con la solita marchetta elettorale e la solita balla RENZIANA. Uniti, voteremo no anche per questo.  Credo che sia ora di rimandarlo definitivamente nella bella Firenze.

 

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *