Riforma economica. Tagli e Bonus.

Ragioniamo sulla riforma finanziaria 2017 firmata Renzi-Padoan.

Nel Gennaio del prossimo anno, la riforma entrerà in vigore e traccerà il solco per le prossime spese economiche del nostro Governo. La riforma vale 27 miliardi di euro e dovrà rilanciare il PIL italiano a più di 1% annuo.

Vediamo appunto una riforma delle pensioni con l’introduzione della nuova APE, ovvero la garanzia pensionistica anche per chi non raggiunge i requisiti previsti per la pensione di anzianità o per chi ha maturato un’anzianità contributiva di 40 anni. L’APE infatti permetterà di richiedere la pensione anche dopo il compimento dei 63 anni di età, ma solo 3 anni e 7 mesi prima della pensione. Dovrà appunto richiedere un prestito all’INPS che verrà poi corrisposto dalla banca. Verrà anche introdotta l’APE Social per una pensione mensile lorda di meno 1300 euro.

Bonus per i famosi esodati, anche se solo per 28.000 di loro.

Investimento di 50 milioni di euro per il diritto allo studio.No Tax area per studenti con redditi bassi e borse di studio di 15.000 euro per studenti universitari particolarmente meritevoli.

Bonus per i 18enni per attività culturali e bonus famiglia e bebè.

400 euro mensili per i senza reddito, azione di contrasto alla povertà.

4,5 miliardi di euro per ricostruzione post-terremoto e bonus per ristrutturazioni di immobili, compresi anche alberghi.

Iva congelata fino al 2018/19

Taglio ires  dal 27,5% al 24% , taglio irpef sui terreni agricoli con bonus per i giovani agricoltori.

Nasce IRI per le piccole imprese con aliquota bloccata al 24%.

Eliminazione IMU e ICI sulla prima casa.

Addio a Equitalia con le conseguenze previste dalla riorganizzazione dell’ente di riscossione che verrà accorpato con l’agenzia delle entrate.

Superammortamento per le imprese. Piano industria 4.0

100 milioni per il MADE IN ITALY.

Fondo di garanzia per le PMI.

Voluntary disclosure per il rientro dei capitali all’estero. Previsti altri 2 miliardi di euro.

Bonus ai comuni una tantum di 500 euro per migrante ospitato.

Canone Rai da 100€ a 90€. (Leggi la riflessione su “la nuova balla di Renzi” sul nostro Blog)

Previsti 2 miliardi alla sanità e 3 miliardi agli enti locali.

Queste le manovre previste dal governo con la nuova riforma di bilancio che entreranno in vigore a Gennaio 2017.

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *