L’ennesimo regalino PRE-elettorale. Di William Grandonico

Promessa di 85 euro lordi al mese per i dipendenti statali. La UGL non ci sta.

 

Ci risiamo, Matteo Renzi, il presidente del consiglio italiano, torna alla carica con i suoi piccoli regalini al pubblico impiego. Vi starete chiedendo, se non ancora avete letto qualcosa a riguardo, che cosa avesse combinato per l’ennesima volta il nostro presidente. Ebbene si, è tornato alla carica con le promesse pre-elettorali. Questa volta, Matteo Renzi, ha deciso di regalare una piccola somma di denaro ai dipendenti statali. Si prevede un aumento di 85 euro LORDI mensili. Ecco, questo è il contentino che il governo Renzi ha voluto fare ai dipendenti pubblici nel nostro paese. A colloquio con i tre maggiori sindacati, il Premier, ha raggiunto l’accordo per aumentare gli stipendi agli statali e di sbloccare finalmente, dopo sette anni, i contratti del pubblico impiego. Inoltre, a nome del governo, Matteo Renzi, ha promesso di mettere in campo nell’arco di tre anni, 5 miliardi di euro da destinare a tutti i dipendenti pubblici. Guarda caso, il contentino viene promesso appena qualche giorno prima del referendum dove si stanno giocando la carriera politica sia lui che la Ministra Boschi. Un piccolo contentino di quasi 12 euro di aumento all’anno per i contratti pubblici. Una barzelletta per le mie orecchie. Intanto Matteo Renzi continua a vendere fumo e promettere, perché vorrei che fosse chiaro, per ora, l’aumento è solo una grande promessa.

 

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *