ROMA: Capodanno alternativo e a costo zero per la Capitale. Di William Grandonico.

Sembra una strana leggenda quella che vi sto per raccontare. Una storia che nasce dalle principali arterie stradali americane, dove incontrano miseria e degrado, in un mix tra periferie e gang latine. Sembra assurdo vedere la Capitale d’Italia in una situazione del genere, ma invece è la realtà a cui andranno in contro i cittadini romani e chiunque si sta apprestando a viaggiare verso la città eterna per l’ultimo dell’anno. 

Il sindaco Virginia Raggi e la sua giunta pentastellata hanno avuto una idea alternativa per passare un capodanno all’insegna del divertimento e dell’incontro di diverse culture e abitudini. Infatti, la notte del 31 Dicembre, il famoso concertone di fine anno al circo Massimo, non ci sarà. La giunta capitolina non ha raggiunto l’accordo con nessun artista per una serata all’insegna del divertimento a costo zero. Ebbene si, nessun artista di fama nazionale e internazionale, ha accettato l’invito della sindaca Raggi a esibirsi a titolo totalmente gratuito al circo Massimo di Roma. Sembra una situazione strana, paradossale per certi versi, ma il comune di Roma ha adottato questa “tattica di gioco” per evitare di spendere soldi “inutilmente”. La strada intrapresa dalla giunta capitolina, è stata quella di promuovere un bando pubblico sul sito istituzionale di Roma Capitale, invitato chiunque volesse cimentarsi in un qualsiasi show di intrattenimento sul  lungotevere di Roma, a titolo assolutamente gratuito. Un’idea che ha fatto discutere, ma che il sindaco Raggi e l’assessore Bergamo, continuano a difendere a spada tratta. Un’iniziativa che rende possibili una comunicazione tra la roma storica e quella moderna. Più di 500 artisti che si esibiranno a partire dalle 3 del mattino fino all’alba e che daranno vita a spettacoli e divertimento per grandi e piccini e andranno a creare una rete comunicativa per tante realtà a cui la città di Roma, spesso, volta la testa. Intanto per la serata del 31 Dicembre vige ancora un grosso punto interrogativo.

 

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *