Maltempo: Cosa sta succedendo in Abruzzo – di Vanessa Combattelli

Terremoto e maltempo, l’Abruzzo  deve dimostrare la sua forza resistendo alle minacce naturali delle ultime ore.
Ma non è affatto semplice, più di 87mila utenze in regione sono senza corrente e acqua, Pescara sta facendo fronte ad un’emergenza acqua: il Pescara ha iniziato a esondare alle 5 circa; le golene chiuse già alle 4,30, con la situazione di allarme.
Sono numerosi i problemi di allagamenti che si registrano in tutto il territorio comunale ma, sfortunatamente, anche i paesi limitrofi si ritrovano negli stessi disagi.
Il ministro della Difesa Pinotti ha annunciato l’arrivo dell’Esercito a liberare le strade dai cumuli di neve, in molti casi alti fino a due metri.
A questa allarmante condizione si è unito, da stamattina, uno sciame sismico anomalo, secondo l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) è un “Fenomeno nuovo nella storia”, dal momento che non si è mai vista una serie di terremoti succedersi con queste modalità: la successione di quattro sismi di magnitudo superiore a 5 nell’arco di tre ore, ha spiegato così il sismologo Alessandro Amato all’ANSA.
DATI SUI FENOMENI SISMICI:
La prima di magnitudo 5.1 Richter, la seconda e la terza – rispettivamente 5.4 e 5.3 di magnitudo – si sono verificate alle 11:14 e alle 11:26. Una quarta scossa di magnitudo 5 Richter è stata registrata alle 14:33. Queste scosse più forti sono state intervallate da diverse repliche, molte delle quali di magnitudo superiore a 4. In tutti i casi la profondità è di pochi chilometri, 9 nel caso della prima scossa delle 10:25
Sono poi numerose le drammatiche richieste d’aiuto, Serena Testa, cittadina di un paese in provincia dell’Aquila, dichiara:”Siamo per strada, sommersi dalla neve e non riusciamo nemmeno a scappare. Le automobili non possono muoversi per via della neve. Continuano a esserci scosse e la gente urla per strada. Cerco inutilmente di contattare mia madre che si trova in una struttura di Montereale”

  • Qui di seguito sono riportati i centri di accoglienza disposti all’Aquila (in continuo aggiornamento):
    Scuola Elementare Mariele Ventre- Via Ficara
    Scuola Elementare Santa Barbara – Via Antica Arischia
    Scuola Elementare S. Sisto – Via Antica Arischia
    Scuola Infanzia Primaria De Amicis – Via della Polveriera
    Scuola Media Alighieri – Succ. Paganica Via Onna
    Scuola Elementare di Coppito
    Scuola Infanzia “Pagliare di Sassa” -Via Madonna di Pagliare
    Scuola Elementare Valle Pretara- via Aldo Moro
    Scuola Media Mazzini Loc. Pile
    Scuola Elementare Arischia
    Stadio Italo Acconcia -Via Montorio al Vomano
    Murata Gigotti – Coppito
    Casetta legno Map Tempera
    Centro anziani Civita di bagno
    Ex centro Caritas Preturo
    Bocciofila Bazzano
    Circolo Sant’Anna – Preturo
    Auditorium del Conservatorio (IN FASE DI APERTURA)
    Area Camarda
    Ex centro Caritas Sassa
    Ex Caritas Roio Poggio
    Struttura MAP Santa Rufina
    Scuola S. Barbara
    Scuola S. Sisto
    Scuola Valle Pretara in via A. Moro
    Struttura in bioedilizia area Map Tempera
    Circolo S. Anna – Preturo
    Auditorium Shigeru Ban (conservatorio Casella)

La situazione è drammatica, ancora una volta il centro Italia deve reagire ad una calamità naturale che si accanisce contro la sua terra, da abruzzese, tutto lo staff di Giovani A Destra si unisce ai propri corregionali.

Vanessa Combattelli

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *