Nuovo delirio di Grillo: se vuoi apparire in tv devi chiedere il permesso

Proprio oggi Beppe Grillo ha fatto sapere di un nuovo diktat vigente all’interno del suo partito: i discorsi e le apparizione televisive dei parlamentari 5 Stelle verranno concordati da un gruppo riservato, da quello addetto alle comunicazioni, ovvero da Rocco Casalino, Cristina Belotti e Ilaria Loquenzi.

Per il leader del Movimento il motivo principalo di questa decisione riguarderebbe il fatto di cadere in eventuali “trappole mediatiche”, aggiungendo che gli eletti sono lì perché devono portare a termine il loro programma politico senza essere infangati.

Tutto ciò, però, non ha senso: si può tranquillamente lavorare e rilasciare dichiarazioni sull’operato in maniera cosciente, poiché dovrebbero essere proprio i parlamentari 5 Stelle a dover esprimere di propria volontà la loro opinione davanti alla stampa e ai giornali, con invito o senza, perché loro vivono la situazione tra i banchi legislativi, e non un uomo estraneo, che non può candidarsi in quanto reo di diversi reati in passato.

Quindi, non c’è bisogno di un capo padrone che mano a mano sta mostrando al mondo intero i suoi (poco) chiari piani politici, come la tentata alleanza in europarlamento con Alde, gli ultraeuropeisti, quelli che vengono definiti i “poteri forti” ma rifiutata da quest’ultimi, ovvero i “poteri forti” che friendzonano gli anti-sistema che vorrebbero diventare a loro volta “poteri forti”.

Sembra quasi che chi abbia in mano le redini del partito abbia un’ossessione compulsiva a voler essere al centro della scena, di volersi circondare di “persone sì” e ridurre a tutti i costi la libertà di pensiero, poiché un ordine che viene dall’alto prevale sull’opinione di chi deve obbedire ciecamente per evitare di non incorrere in sanzioni o di essere sbattuto fuori, pena che rischierebbero i grillini contrari a questo nuovo regolamento.

Democrazia diretta, sì, ma come in un film, diretta da Grillo.

Manuel Di Pasquale

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *