Chi è veramente George Soros

La stampa lo descrive come un “magnifico miliardario e filantropo”, quando nella realtà è uno dei più grandi farabutti dei nostri tempi.

Senza fare teorie complottiste, perché i danni commessi da George Soros sono stati fatti alla luce del sole.

Esempi lampanti riguardano i fatti relativi alla svalutazione della sterlina e della lira nel 1992: per suo mero piacere personale ha quasi mandato sul lastrico le banche nazionali di due paesi europei, cioè l’UK e l’Italia, per aggiungere al suo (già) gonfio portafoglio cifre vicine agli attuali 2.5 miliardi di euro.

Soros ha un mandato di cattura da parte della Malesia, Stato che vorrebbe condannarlo a morte per i suoi loschi affari, mentre in Indonesia è stato condannato all’ergastolo. Dalla Francia, invece, ha ricevuto una multa da 2 miliardi di euro.

Negli ultimi tempi ha finanziato la propaganda di Hillary Clinton perché terrorizzato da Trump, o meglio, ha la grande paura che l’attuale Potus possa far cessare le sue attività criminali, perché Soros non è un semplice trader, ma uno speculatore della peggio specie, uno di quelli che guadagna grazie alle crisi monetarie e, quindi, sulla miseria della povera gente.

La stampa che lo definisce filantropo mi fa schifo.

Schifo, infine, sapere che un uomo come lui è stato accolto ieri a Palazzo Chigi dal nostro Presidente del Consiglio per dialogare. Dialogare di cosa? Un uomo così va fermato, ricordandoci che 25 anni fa stava per far crollare la Banca d’Italia.

Manuel Di Pasquale

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *