Siamo sicuri che la Le Pen non ce la farà ? Di William Grandonico.

Ci avviciniamo al voto in Francia. Il movimento en marche di Emmanuel Macron, è dato al 62% dagli ultimi sondaggi e la sua sfidante, Marine Le Pen è data al 38%.
Una strana questione che ci porta a ricordare quei sondaggi che davano vincitrice la Clinton su Donald Trump e il remain sul leave, in U.K., quasi un anno fa.
Dobbiamo inoltre contare e analizzate anche i probabili voti che verranno dalla sinistra estrema e dal candidato di centrodestra, perdente al primo turno, Fillon. Il candidato sconfitto del centrodestra, ha confermato la fiducia verso Macron, ma non è detto che i suoi elettori siano felici di votare per un candidato appoggiato da banche e multinazionali e se non per altro, anche ex ministro del governo Hollande, che sicuramente non sarà piaciuto alla maggioranza dei francesi.
Un’analisi di voti che potrebbero risultare favorevoli al candidato centrista, ma che potrebbero invece aiutare il candidato di estrema destra che non si arrende e continua a sperare nel consenso del ceto medio e medio-basso, infatti ha ragione, l’ha detto nel dibattito, lei non ha bisogno dei ricchi, del ceto alto, ha bisogno del consenso dei cittadini che non vogliono essere schiavi delle banche e delle potenze straniere. “In un modo o in un altro la Francia verrà governata da una donna, o sarò io o sarà la Merkel”. Così ha chiuso il dibattito che ha tenuto incollati milioni di cittadini francesi e l’ha vista scontrarsi con il suo sfidate per la corsa all’Eliseo.

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *