Toti: No a inciuci tra PD e Forza Italia. Orlando: Chiedo referendum.

Toti: No alla legge proporzionale, sì al maggioritario.

Legge elettorale ed elezioni, una tempesta per il PD e per Forza Italia. Orlando (PD) in occasione di un’intervista con Sky TG 24 ha dichiarato che se dovesse nascere il partito della Nazione, ovvero un inciucio tra i partiti di centrosinistra e centrodestra italiano, tra Forza Italia e Partito Democratico, chiederà un referendum agli elettori per chiedere loro cosa ne pensano.

Intanto, nel fronte azzurro, Giovanni Toti, il governatore ligure, ha affermato, in occasione della terza serata della rassegna Garda D’Autore, che non ci sarà nessuno inciucio tra Forza Italia e il Partito Democratico. Inoltre, ha confermato il suo sdegno verso la legge elettorale in discussione. “Non ho mai nascosto che il sistema proporzionale non mi convince, non avrebbe i numeri per dare un governo. Costruirebbe un pacchetto perfetto per quell’antipolitica alimentata da una politica che non sa dare risposte. La legge elettorale con proporzionale alla tedesca, sbarramento al 5% con premio di lista, non è la mia legge. Non credo che il Parlamento la farà” (Fonte Ansa).

“Io voglio una legge maggioritaria che tenga insieme il centrodestra e che consenta di governare” in conclusione, Toti, annuncia “l’alternanza è fondamentale per il buon governo”.

Così si delineano le correnti politiche all’interno dei principali partiti italiani. Tra PD e Forza Italia non corre buon sangue, questo lo sappiamo, ma tra i leader dei due partiti, c’è qualcosa che a molti non torna. Berlusconi è ora che torni a dare risposte agli italiani. Gli elettori hanno bisogno di avere chiarezza sugli sviluppi futuri delle alleanze e dei vari movimenti politici.

Berlusconi, qualche giorno fa, in un’intervista per TG 1 aveva confermato di non strizzare l’occhio a Renzi, ma questi vari passaggi poco chiari, fanno spaventare i cittadini e i vari partiti di coalizione. Salvini e Meloni, cosa faranno ? Il leader del carroccio a Luglio, organizzerà un tavolo politico dove accoglierà tutte le anime di destra e centrodestra, pronte per una svolta politica e pronte a candidarsi e formare una coalizione seria e competitiva, come quella delle scorse amministrative.

Leggi anche: http://giovaniadestra.it/2017/06/29/berlusconi-salvini-presto-incontro-programmatico/

William Grandonico.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *