E la CNN bullizza un 15enne per il video di Trump…

Qualche giorno fa Donald Trump ha postato un video modificato di un vecchio match della WWE.

Il match in questione era l'”Hair Vs. Hair” di Wrestlemania 23, che contrapponeva Bobby Lashley accompagnato da Trump contro Umaga accompagnato da Vince McMahon, proprietario della WWE.

Chiunque abbia visto quell’incontro ricorda quando Trump assalì McMahon (ovviamente in maniera finta, poiché il wrestling è spettacolo e non lotta). Nel video postato da Trump la testa di McMahon è stata modificata con il logo della CNN, per far capire che il Potus ha prevalso sull’emittente televisiva sul cosiddetto scandalo Russiagate.

La vicenda, però, si fa intensa successivamente. Il video non era stato modificato da qualcuno dello staff di Trump, ma da un ragazzo di soli 15 anni che poi lo ha pubblicato su Reddit, social network in voga negli USA.

Quelli della CNN, una volta venuti a conoscenza dell’identità dell’autore, lo hanno minacciato chiedendo le sue scuse per iscritto, ricattandolo dicendo che se avesse acconsentito alle loro richiese sarebbe rimasto nell’anonimato. Il ragazzo, quindi, ha dovuto scrivere un messaggio di scuse alla dirigenza della nota emittente liberal, che però, in una maniera o nell’altra, non ha evitato la fuga di quest’informazione.

Quindi, una volta che i più hanno scoperto l’identità del ragazzo, quest’ultimo si è eliminato dai social.

Riassumendo: coloro che attaccano i “populisti”, che dicono di essere i difensori della libertà di parola (sulla pagina della CNN vi sono numerose foto di personaggi con alcuni loro aforismi sulla libertà), arrivano al bullismo ed al cyberbullismo pur di reprimere il dissenso. Peggio: in questo caso si parlava di satira.

Eccoli i nuovi paladini della giustizia: quelli che se non la pensi come loro arrivano a minacciarti. In questo caso, un’emittente milionaria ha voluto bullizzare un ragazzino di soli 15 anni.

Manuel Di Pasquale

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *