Arrivano le quote rom in Polizia…

di Manuel Di Pasquale.

Potrebbe sembrare uno scherzo, ma non è così. Il Parlamento UE si è espresso con 470 voti favorevoli, 48 contrari e 103 astenuti in una votazione riguardante una risoluzione sulla necessità di assicurare un tot di agenti di polizia di origine rom e sinti.

Attorno a questa sfera di buonismo burocratico ruota il la questione dei rom che non si sarebbero mai integrati. Però, c’è da dire che ne hanno avute di opportunità per adattarsi al nostro stile di vita.

Questo documento approvato dall’UE può evolversi in direttiva e ,perciò, potremmo ritrovarci a dover legiferare su quote minime di rom in Polizia.

Al momento, quel che è sicuro è la promozione dell’assunzione degli appartenenti a questa etnia nelle forze dell’ordine, in ambito pubblicitario, ma è da non sottovalutare che questa situazione possa evolversi nella vera e propria assegnazione minima di posti per corsia privilegiata.

La Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia va giù duro: “Usciamo da quest’Europa prima che sia troppo tardi”.

Pari opportunità: follia che fa prevalere il privilegio al merito.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *