Rune: alla (ri)scoperta di un linguaggio europeo

di Andrea Galtieri.

L’etimologia della parola ‘runa’ si può ricavare dal sostantivo norreno ‘run’, traducibile in “segreto”, “mistero”, da ciò si evince che le rune siano più di un semplice codice di comunicazione tra umani. Un altro richiamo lo abbiamo dalla lingua tedesca, il verbo ‘raunen’ significa “bisbigliare”, “sussurrare”. La domanda sorge spontanea: bisbigliare, sussurrare, stare in segreto e nel mistero da chi o da che cosa? Le rune, presso le popolazioni a nord dell’impero romano avevano una funzione mistica, divinatoria, di espressione di ciò che presso i greci si sarebbe chiamato fato, destino.

I primi rinvenimenti runici si hanno nell’area nord-ovest d’Italia, zona nella quale si stanziarono i celti prima dell’avvento degli antichi romani; altre tracce storiche delle rune si hanno, poi, nel poema norreno – quindi nell’estremo nord Europa – “Havemal”, nel quale si narra di come Odino, principale divinità nordica, ne abbia acquisito la totale conoscenza tramite il suo stesso sacrificio. Essendo le loro origini di così misteriosa non sorprende il fatto che tutt’oggi – per alcuni – abbiano ancora una funzione divinatoria. Esistevano, esattamente come per gli antichi romani, delle figure sapienti dedite alla lettura ed interpretazione degli eventi passati e presenti attraverso questi ideogrammi.

Le rune hanno, quindi, una diffusione pressoché totale nell’Europa di età precristiana e preromana, si potrebbe pure dire che il sistema runico sia il primo esempio di sistema linguistico unitario del continente. Noi, in quanto europei, abbiamo il compito di interessarci ed erudirci riguardo un argomento di così vitale importanza per i nostri antenati che costituiscono il lignaggio. Anche in funzione ad un sistema che ci vuole sempre più massificati verso un inglese moderno e modernizzante, sradicatore di coscienze popolari e tradizioni locali.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *