La Costituzione a metà

di Giacomo Novelli.

“Qui è in gioco la nostra costituzione antifascista!”

Perugia, 14 dicembre ’17.

Siamo ai titoli di coda di questo 2017, ma la sensazione è che non sarà “anno nuovo vita nuova”. Almeno per chi vive fuori dal mondo. Come gli accademici/studiosi/universitari di Perugia. Questi proprio non potranno passare un bel Natale e felice anno nuovo se sabato 16, proprio nella loro città, potranno manifestare i militanti di CasaPound.

E quindi, via alle contestazioni e alle proteste. È davvero inammissibile che un partito/movimento politico, a pochi mesi dalle elezioni, possa radunarsi in pubblica piazza per denunciare problemi e proporre soluzioni? Evidentemente per questi signori sì.

“In questo tempo di crisi sociale ed ideologica, stanno trovando terreno fertile idee xenofobe, razziste, ultranazionaliste. In breve e con una sola parola: le idee fasciste. Ma la democratica e multietnica Perugia non permetterà raduni fascisti in città. Difenderemo la nostra costituzione antifascista”.

Che dire. Davvero interessante. Interessante, ma nulla di nuovo.

I carissimi protettori della Costituzione, come sempre, dimostrano di non conoscerla. O meglio, di conoscerla a metà.
Evidentemente, magari in vista di un esame universitario, l’hanno sfogliata velocemente prima di coricarsi. E dev’essergli sfuggito qualche articolo. Giusto un paio a caso.

Proviamo a dargli una rinfrescatina alla memoria, giusto un veloce ripasso.

Art.18: I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente (…) Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare

Art.21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero

Ora… potrei sbagliarmi, ma non credo che sabato CasaPound scenda in piazza con divisioni di carri armati. E, potrei sempre sbagliarmi, ma nell’articolo 21 la Costituzione usa il termine “Tutti” e non “Tutti, tranne quei cattivoni dei fascisti del 2000”.

Ma loro appunto, quella parte della Suprema Carta l’hanno proprio saltata. La loro cara Costituzione a metà. Ma non solo; evidentemente hanno anche a metà la percezione della realtà.

“La nostra multietnica Perugia”

Incredibile, citano il problema e non lo riconoscono. Ius soli? Sbarchi quotidiani irregolari? Morti in mare? Sfruttamento di forza lavoro sottopagata?

Ma no! Il problema è il cattivissimo fascista di CasaPound!

Ridiamo per non piangere.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *