Otto e Mezzo: Salvini e Boldrini, un duro confronto!

Di William Grandonico
Questa sera su La 7, nel programma della Gruber “Otto e Mezzo“:  un duro e aspro confronto tra Salvini e Boldrini.

Famosi per i loro continui battibecchi, questa sera, in diretta tv, Matteo Salvini (Lega) e Laura Boldrini (Liberi e Uguali) si confrontano su programmi elettorali, passato e futuro.

Parte Matteo Salvini che definisce Laura Boldrini “incapace e razzista”. La definisce tale, perché da sempre vicina agli immigrati e razzista con gli italiani. Incapace perché in questi anni, è stata parte di un governo che non ha fatto gli interessi della nazione e ha solamente portato alla povertà.

Laura Boldrini, ex Presidente della Camera, si difende attaccando il leader della Lega. Conferma che Salvini le abbia “cucito addosso” un cappotto che non fa parte di lei. Comunica anche un programma di raccolta fondi dal nome .”Risorse salviniane” che non le sta facendo sborsare molti soldi per la campagna elettorale.

Sul tema migranti si parla anche in merito a rimpatri e problematiche legate alla legge Bossi-Fini che gestisce il traffico migratorio. Per Laura Boldrini, il problema migratorio è legato alle politiche passate del centrodestra. “Quello che rimprovero al centrosinistra è che non sia stata in grado di scrivere una nuova legge per sostituire la Bossi-Fini” così attacca Laura Boldrini, i passati governi di centrodestra e il suo.

Caso di Macerata. 

Boldrini: “Traini è mosso dall’odio e invece la sua carriera politica è mossa dai migranti. Se non ci fossero loro non ci sarebbe nemmeno lei.” Così Laura Boldrini afferma sul leader della Lega.

“Io non fomento odio”, commenta Salvini, “io voglio cambiare le cose, con le buone o le cattive maniere. Io sono pronto a lavorare per gli italiani. Voi siete razzisti con gli italiani. L’immigrazione porta insicurezza.”

Donne e diritti

Nella discussione in merito alle donne e ai loro diritti, Matteo Salvini, cita la candidatura dell’avvocato Buongiorno, famosa per la lotta allo stalking. “Grazie alla regione Lombardia governata dalla Lega, 40.000 donne con tumori è stato permesso l’acquisto di parrucche e a 15.000 famiglie è stato garantito l’asilo nido gratuito.” Questo in risposta all’attacco della Boldrini in merito all’esposizione di una bambola gonfiabile, chiamata con il suo nome. “Sono vicino a tutte le donne che combattono il cancro e vicino a Nadia Toffa delle Iene” afferma Salvini. “Da sempre vicino a tutti, uomini e donne” conclude.

La Lega, da sempre al fianco delle donne, non si abbassa a queste stupide critiche. Le donne hanno bisogno di una sanità migliore e di servizi certi. “Non abbiamo bisogno di cambiare le vocali alla fine delle parole” così conclude Salvini, l’attacco del Presidente della Camera.

Lilli Gruber chiede informazioni in merito all’unità del centrodestra a Salvini. Il leader risponde che l’unità resta indiscussa e che il centrodestra ha firmato un programma insieme. Il 24 Febbraio, ricorda Salvini, che la Lega sarà a Milano con una manifestazione dal nome “Prima gli Italiani”. Un preciso e deciso invito agli alleati del centrodestra.

Foto: Ansa.it

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *