Il Fronte diventa Adunata

di Manuel Di Pasquale.

Marine Le Pen ha proposto un nuovo nome per il Front National: il partito della fiamma francese potrebbe diventare Rassemblement National. Da Fronte, quindi, si passerebbe ad adunata.

Non è un nome sbucato dal nulla: questo era l’appellativo con cui il FN si presentò alle elezioni del 1986, da cui nacque l’omonimo gruppo parlamentare che raccoglieva l’ala più radicale della destra francese.

Una sorta di Fiuggi d’oltralpe: la Le Pen non parla più ai soli camerati, ma anche ai repubblicani delusi. Fini fece lo stesso, ma più si moderarono i toni, più AN scese. Non è un caso, infatti, che il maggior numero di preferenze AN lo ottenne nel 1996, con un bel 15,66%, anche se la legge elettorale dell’epoca, il Mattarellum, penalizzò tale risultato. Negli anni a venire AN si attestava sempre a percentuali tra il 10 ed il 12%, rimanendo comunque il terzo partito d’Italia, ma allo stesso tempo la seconda forza di destra, dietro a Forza Italia. Però, queste percebtuali erano comunque superiori a quelle del MSI.

Il più scettico tra tutti, ovviamente, è il padre di Marine, Jean Marie Le Pen. Il fondatore del FN ha criticato questa proposta, ricordando proprio la svolta di Fiuggi attuata da Fini.

C’è da dire che la scelta di cambiare nome non dovrebbe rappresentare un problema, perché l’importante, per un gruppo politico, è rappresentato dalle idee portate avanti e non dal simbolo che è sulla scheda elettorale. Il problema di AN, infatti, fu caratterizzato dalle dichiarazioni di Fini, quelle sul “male assoluto” che rinnegarono propriamente e totalmente il passato dell’allora leader di destra. Tra l’altro, la morte della destra tradizionale nostrana fu caratterizzata dalla fusione nel PDL e dal “colonnellismo territoriale” dei soliti arrivisti. Se si fosse gestita meglio la situazione, AN sarebbe diventata la prima forza politica di destra, quella che avrebbe “sottomesso” Forza Italia. Però, non tutto il male viene per nuocere. Per questi motivi, non è un caso che adesso la prima forza di destra sia rappresentata dalla Lega: stettero per le loro, poi con l’arrivo di Salvini sono diventati un partito nazionale e nazionalista che ha scalzato i moderati.

Quindi, RN potrebbe funzionare, se si evitasse di commettere gli errori che sono stati fatti in Italia da alcuni personaggi. Sempre, comunque, col “non restaurare, non rinnegare”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *