Guerra dazi Cina-USA: situazione

di Francesco Cirillo.

Sabato 12 maggio Pechino e Washington hanno affermato, con un comunicato stampa congiunto,che sono partite trattative diplomatiche, con l’intento di evitare unoscontro commerciale tra i due paesi.

Tra giovedì e venerdì le due delegazioni hanno condotto trattative su punti precisi, seguendo le istruzioni indicate dal Presidente Cinese e dal Presidente statunitense Donald Trump; le due parti hanno concordato sulla questione di applicare le misure necessarie in modo significativo il deficit commerciale che ha Washington nei confronti della Repubblica Popolare Cinese.

Da parte cinese è stata espressa la volontà di aumentare le importazioni dagli USA verso la Cina di beni e servizi necessari al bisogno dei consumatori cinesi, col fine di aumentare lo sviluppo economico ad alto livello della Cina. Questo, secondo quanto afferma il comunicato, sosterrà lo sviluppo economico statunitense. Secondo la Dichiarazione congiunta i due paesi hanno espresso la volontà di aumentare le esportazioni sia da parte americana sia da parte cinese di prodotti legati al settore energetico e a quello agricolo. Gli USA invieranno in Cina un delegazione con l’obiettivo di proseguire le trattative.

Le trattative che si sono effettuate tra i due paesi essi hanno concordato di aumentare il commercio USA-Cina nei settori del manifatturiero e dei servizi, per creare le condizioni favorevoli, con il fine di aumentare il commercio sino-statunitense in questo settore.

Pechino e Washington, secondo quanto recita il comunicato, hanno intenzione inoltre sia di rafforzare la proprietà intellettuale sia di aumentare la cooperazione in questo campo, revisionando, da parte cinese, la legge sui brevetti.

Sia la Cina che gli USA hanno concordato di incoraggiare gli investimenti congiunti( la Cina negli States e gli States in Cina)per sviluppare un settore imprenditoriale dove le transazioni avvengano in modo leale e trasparente.

In conclusione, le due delegazioni hanno espresso la volontà di mantenere i contatti diplomatici ed attivi per risolvere in toto i dubbi sul futuro accordo commerciale bilaterale USA-Cina.

La delegazione Cinese, che si è recata nella capitale USA martedì scorso su invito degli stessi statunitensi,era coordinata dall’inviato speciale di XI e dal vice premier Liu He, mentre quella di Washington era gudata dal Segretario al Tesoro Steven Mnuchin, dal segretario al commercio Wilbur Ross e dal rappresentante commerciale Robert Lighthinzer.

Liu He è membro dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese e capo dello sviluppo economico tra Cina e USA. He ha coordinato una delegazione del governo di Pechino composta da diversi membri che operano nei principali settori economici del governo cinese.

___________________

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *