Cristianesimo: il futuro dell’Occidente

di Marco Di Lecce.

L’Occidente è il faro mondiale della libertà e dei diritti individuali. Mai in nessuna altra parte del mondo si sono così tanto sviluppati tali valori.
Purtroppo però in questa epoca c’è molta confusione, disillusione e odio sociale; è sempre più raro riuscire a costruire ponti tra le persone. Occorre ripristinare la linfa della speranza nella nostra popolazione.
Viviamo in un contesto globalizzato, inutile negarlo; ciò sta portando ad una perdita delle nostre radici culturali, in nome di un capitalismo estremo globale.
Tale problematica si riscontra pure nell’Unione Europea, in cui prevalgono eccessivamente interessi economici. Finché l’UE sarà retta solo dalla finanza, non ci potrà mai essere una solida unione e ci saranno sempre stati “creditori” e stati “debitori”, in una perenne sudditanza economica imposta dai primi ai danni dei secondi.
Inoltre, come se non bastasse, è in atto un pesante flusso migratorio che sta mettendo in profonda difficoltà il tessuto sociale di tutti i paesi d’Europa.
In tale contesto, a mio parere, è di vitale importanza fare riferimento alla dottrina cristiana, la quale è uno dei pilastri dell’Occidente ( ciò è innegabile, indipendentemente dall’essere cattolici o no).
La dottrina sociale della chiesa ricorda che la cooperazione tra le persone è fondamentale per giungere al progresso; ma è altrettanto fondamentale difendere i diritti del singolo individuo, in quanto irripetibile creatura di Gesù Cristo.
Dobbiamo infondere nella popolazione l’idea che ci siano dei valori, come la dottrina cristiana, che sono necessari per far progredire la nostra civiltà, e per non farla sbriciolare nel nichilismo morale.
Questa sarà la battaglia del secolo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *