Questo esecutivo non s’ha da fare: Don Sergio e i promessi sposi

di Chiara Soldani

Mattarella come Don Abbondio. Persino nei modi, nel profilo psicologico ce lo ricorda: 《…proseguiva il suo cammino, guardando a terra e buttando con un piede verso il muro i ciottoli che facevano d’inciampo nel sentiero… egli, continuò a leggere tratti el suo salmo e si fermava…dopo alcuni tratti egli si fermava e lo leggeva…》.

Schivo, pavido, criptico: #Mattarella assume una prossemica algida, distante, indecifrabile. Spiragli chiarificatori si materializzano, “grazie” al suo sfrenato #europeismo. A veti, vetacci. Ingerenze, ostruzionismi “plurimi” ed abusi di potere: 《Sapete voi quanti siano gl’impedimenti dirimenti?》. Più dell’ineffabile, ondivago #Di Maio, è #Salvini il Renzo #Tramaglino: 《”Si piglia gioco di me?” interruppe il giovine. “Che vuol ch’io faccia del suo latinorum?” 》. Tradotto: ” Presidente, Sua Eccellenza Reverendissima! Cosa vuole che io faccia del suo amato vessillo, cerchiato di stelle? Sgualcirlo, vorrei. Ma Voi, non permettete”.
E Lucia? La #Mondella del #Manzoni? È il #popolo italiano, stavolta: ora fragile, modesto.
《 […] e lei s’andava schermendo, con quella modestia un po’ guerresca delle contadine, facendosi scudo alla faccia col gomito, chinandola sul busto, e aggrottando i lunghi e neri sopraccigli…》. Piccino e indifeso, contro i vari don #Rodrigo (#Junker,
#Malmstrom, #Dombrovskis, #Asselborn ed altri ancora).

E le agognate nozze ? Il bramato (s)oggetto? Il “casus belli”, oggi, ha nome e cognome: #Savona Paolo. Lo scoglio (solo apparentemente), più alto da superare. In realtà,  per Sua Eccellenza Reverendissima, ogni pretesto è buono per fare il “don #Abbondio”: e gli riesce proprio bene.

83 giorni sono passati dal #voto: gestazione lunghissima, da rinoceronte. Ma dopo euforici slanci e idilliaci contratti, non resta che pensare: “Questo matrimonio non s’ha da fare. Che si tornasse al voto!”.
Perché, ad oggi, di “magnanima” #Monaca di Monza, neppure la traccia. Per #Renzo e #Lucia (citando il Sommo #Dante) è ancora un camminare, incespicando, per una “Selva oscura”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *