“In vino veritas, in Bronson pure”: tra censura e libertà

di Chiara Soldani.

Nel tempo dell’inganno universale , dire la verità è un atto rivoluzionario“. Direbbe lo stesso George Orwell, oggi: “Nel tempo del politicamente corretto, raccontare la realtà è motivo di censura“.

I Bronson, celebre e seguitissima band punk-hardcore, è stata vittima di una censura assurda, ignobile, ingiusta. Circa 600.000 visualizzazioni, per il “pericolosissimo video che istiga odio e inneggia al terrorismo”: così, almeno, sentenzia YouTube. “F**k UE”, scritto e diretto dall’eclettico Davide Di Stefano, è uscito il 31/12/2015. Un successo dirompente. Ma boccone troppo amaro, per incalliti europeisti ed allucinati “lacchè del Sistema”.
Così come per “Come together” dei Beatles e “God save the Queen” dei Sex Pistols, la dittatura “politicamente corrotta” ha colpito anche i Bronson: il lupo perde il pelo, ma non il vizio.

La tua Europa è la nostra condanna…buio è il futuro ma non smettere di credere che le Patrie tornino a reagire. Ritorneranno i vessilli degli eroi. Arde di nuovo il loro fuoco in noi!“: visionaria e ribelle poesia. Come D’Annunzio (“la passione in tutto“), così i Bronson promuovono una musica che sia mezzo, che sia messaggio. L’apollineo del testo, resiliente e ragionato, si combina al dionisiaco delle note, fortemente empatico. I Bronson, del resto, non sono “solo” “F**k UE“: ma realtà consolidata ed in continua crescita, come i numeri stratosferici da loro raggiunti.
Un successo meritato: che affonda radici profonde nella militanza mai doma, per poi evolversi a suon di canzoni: non autoreferenziali, ma efficaci chiavi di lettura per il mondo intorno a noi. Nonostante la censura, del 22 maggio scorso, “F**k UE” continua a “vincere e convincere”: la strada, insomma, è quella giusta.

In un’Italia faziosa, limitata, succube di un mainstream ipocrita e imbecille, i Bronson sono miccia per le coscienze e panacea, per le orecchie di noi tutti: “I popoli d’Europa riprendono coscienza – questo è il nostro canto di indipendenza!“. “Più alto e più oltre”, quindi: proprio come fanno loro. Proprio come, fanno i Bronson.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *