Grecia e Troika: quale successo?

di Leandro Castelli.

La Grecia, venerdì 22 giugno, dopo 8 anni, è uscita dal programma aiuti. Ma veramente è stata aiutata?

Il PIL della Grecia è passato da 300mld $ a 194mld $, la disoccupazione è passata dal 12% del 2010 al 20,1% del 2018, inoltre la disoccupazione giovanile arriva al 45%, il potere d’acquisto della Grecia è calato del 29%, tagli alle pensioni, tassazione alta sugli stipendi, redditi da fame con un terzo dei lavoratori privati che non guadagna abbastanza da sopravvivere e il 43% dei pensionati prende meno di 660€ al mese, 14 aereoporti alla Germania e mortalità infantile raddoppiata:

con quale faccia Tsipras può dirsi felice? Il Primo Ministro greco sarà contento, potrà posticipare di 10 anni (dal 2022 al 2032) il pagamento di €110 mld del vecchio fondo salva-stati, ma a quale prezzo, a quali condizioni. L’austerità applicata allo stato greco non può essere considerata una vittoria e se la Grecia è lo specchio dell’Europa che aiuta, forse è meglio non averci a che fare con questa Unione Europea.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *