La toccata e fuga dei migranti

di Mattia Ventroni.

Migranti. Un tema ormai diventato così blasonato da poter diventare una hit parade. Se ne parla nuovamente in quanto 36 migranti scesi dalla famigerata nave Diciotti non si trovano più e sono irreperibili. Secondo la legge loro hanno libertà di movimento. In poche parole non c’è nessun controllo. E’ qualcosa di paradossale. Eserciti di buonisti affermano le loro precarie condizioni di arrivo e una volta arrivati, tra l’altro clandestinamente, fuggono ancora. Non bisogna sicuramente fare un discorso generale ma bisogna ammettere che molti di loro andranno a rinforzare la criminalità sia locale che quella organizzata. Sicuramente l’Italia, come ogni altro paese non ha bisogno di aumentare la criminalità! Perché permettere che queste persone vengano in Italia, nel nostro paese, a mangiare a spese dello stato quando milioni di italiani sono in uno stato di estrema povertà? Perché permettere che queste persone circolino liberamente mentre noi siamo tenuti a dare generalità e in certi casi i documenti? A volte sembra che in Italia gli stranieri siano gli italiani.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *