Il Governo gialloverde è agli sgoccioli?

di Paolo Muttoni

Lega e 5 stelle negli ultimi giorni sono arrivati ad un punto di non ritorno. Dietro l’attrito tra Conte e Salvini c’è di piu, “l’avvocato del popolo” ha deciso di andare allo scontro aperto con il vicepremier leghista, ed il motivo e’ a noi ignoto. Quale e’ il motivo di imputarsi su 15 famiglie?
Qual è il senso di dire “Vado a prenderli in aereo” sconfessando in questo modo 6 mesi di politica migratoria, prestando il fianco alle opposizioni ed ai nemici, oltre che dimostrare alle ONG che il governo non e’ compatto?
E come molti dicono la questione non è “Sono solo 49 persone” negli ultimi anni ne abbiamo ospitati 600 mila, abbiamo le città piene di criminali e clandestini, ci sono interi pezzi di stato in cui le forze dell’ordine non possono entrare, abbiamo luoghi in cui non esistono italiani.
Non si può continuare a scherzare su questa dinamica: per troppo tempo abbiamo accolto la qualunque, anche chi non aveva diritto, ed i risultati sono questi. E’ matematico.
Ora la questione non è più sull’immigrazione, ma sulla tenuta del governo stesso. La maggioranza non ha più l’armonia degli ultimi 6 mesi, ci sono pugnalate e giochini sottobanco da parte di una fetta di maggioranza (M5S) che utilizza momenti in cui Salvini non è operativo per prendere decisioni senza il suo consenso.
Se non c’è piu’ armonia si vada a votare senza se e senza ma, inutile tirare a campare.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *