Il Blocco Studentesco contro il sindaco Raggi: “Impediremo le conferenze organizzate dall’Anpi il 10 febbraio”

#ComunicatoStampa

Roma, 24 gennaio – “Dopo la decisione del sindaco Raggi di permettere all’Anpi di parlare di Foibe nelle scuole, ci troviamo in dovere verso tutti e 350000 esuli e gli oltre 10000 morti italiani di impedire le conferenze organizzate dall’associazione partigiani nelle scuole – inizia così la nota di Marco Ciurleo, responsabile romano del Blocco Studentesco – nonostante il patrocinio del comune di Roma”.

“È assurdo che il Comune e il sindaco Virginia Raggi diano il permesso all’Anpi di parlare di Foibe nonostante sia stata documentata la collaborazione fra alcune squadre di partigiani italiani e partigiani titini, complici di moltevoli stragi sul confine orientale”.

“Come Blocco Studentesco – conclude Ciurleo – ma soprattutto come italiani, non possiamo permettere che conferenze di questo genere vengano tenute il 10 febbraio davanti agli studenti, con tanto di patrocinio del Comune. Per questo siamo pronti ad impedire anche fisicamente ogni conferenza su questo tema organizzata dall’Anpi”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *