La voce della morte: un libro dalle mille sfumature


di Valeria Gentile

SCHEDA TECNICA
Autore: Andrea Del Castello
Editore: Bertoni
Genere: Thriller e Gialli
Pagine: 246
Anno di pubblicazione: 2018

SINOSSI
Il male ci seduce con la falsa promessa di proteggerci dalle nostre paure. Ognuno di noi può combatterlo oppure può arrendersi, come Roberto Desideri, che muore nella sua auto nel parcheggio di una discoteca. Sembra una brutta storia di alcol e droga, fino a quando il commissario Giorgio Cani non decifra un messaggio che si nasconde dietro il delitto.

“Diceva Freud che quando percepiamo una cosa come familiare ed estranea allo stesso tempo, noi uomini abbiamo paura”.
Primo esordio narrativo nel genere thriller per Andrea Del Castello, fin’ora conosciuto come autore di numerosi saggi, La voce della morte è la storia di come il male e i suoi vizi talvolta si insinuino nelle trame di vite giovani e inquiete con l’andamento sinuoso di qualcosa di assolutamente normale e che allo stesso tempo terrorizza e sconvolge, perché riecheggia una bestialità connaturata alla natura umana che a tratti sfugge alle briglie della civilizzazione. Sesso, droga, gioco d’azzardo, alcol: tali le incarnazioni di questo male, tanti vizi quante sono le tracce da seguire allorché una notte viene rinvenuto il corpo senza vita di un ragazzo nel parcheggio di una discoteca. La vicenda si snoda in un articolarsi di indizi da ponderare e piste da abbandonare, un intreccio narrativo originale supportato da uno stile limpido e scorrevole e un linguaggio forte e diretto che vi terranno incollati alle pagine con il fiato sospeso. E’ un thriller di cui consiglio vivamente la lettura non soltanto agli amanti del genere,che troveranno un romanzo d’esordio all’altezza delle loro aspettative, ma anche a chi vuole approcciarsi a questo genere per la prima volta, perché troverà una storia originale e appassionante, ricca di suspence e colpi di scena.

L’autore
Andrea Del Castello: saggista, manager culturale e della comunicazione. Come libero professionista ha maturato una lunga esperienza nel mondo del social media management, della radio e del giornalismo (soprattutto musicale). Collabora con riviste accademiche italiane e straniere, ha tenuto corsi sulla comunicazione e sui metodi di scrittura in università e accademie di spettacolo. È stato presentatore, direttore artistico, ospite e giurato di svariate manifestazioni culturali e festival musicali. Partecipa a conferenze e dibattiti, trasmissioni radiofoniche e televisive, convegni internazionali di musicologia, filmologia e discipline umanistiche in genere.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *