Il PM della Nuova Zelanda omaggia le vittime indossando l’hijab

di Vittoria Farnese

Nuova Zelanda, ieri (15 marzo 2019 ndr) si è verificato un attentato a sfondo religioso a Chirstcurch.
L’attentatore, un australiano bianco di 28 anni originario dello stato di New South Wales, ha ucciso 49 persone e ne ha ferite 48, il tutto è accaduto in due moschee.
La tragedia pare fosse stata pianificata e ripresa da una diretta Facebook durata 17 minuti tenuta proprio dall’attentatore, Brenton Tarrant.
Tarrant ha rivendicato il gesto attraverso un manifesto anti-islamico di 74 pagine in cui ha spiegato chi è e il motivo del suo attacco.
Quanto è accaduto risulta essere molto grave poiché mette in risalto un climax crescendo di tensione sociale e odio religioso.
Da tutta Europa arriva il cordoglio per le vittime, Mattarella dichiara: “Rifiutare ogni logica di odio. Violenza chiama violenza in una spirale distruttiva.”
Il primo ministro neozelandese, Jacinta Ardern, oggi ha incontrato i rappresentanti nel centro per i rifugiati.
Durante il suo discorso ha espresso “simpatia e amore per tutte le comunità musulmane” indossando l’hijab in segno di rispetto.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *