“Il Gabbiano” Jonathan Livingston: quanto è giusto rischiare

di Andriy Galtieri


Il gabbiano Jonathan Livingston è un romanzo più che di formazione, oserei dire di riformazione, perché aiuta a capire che molto spesso ciò che ci è stato spiegato dal senso comune e dalla società non è poi così vero, bello e necessario. Ci insegna che è bello rischiare, osare, sempre! Andare più avanti ancora.
È la storia di chi – ribelle – si ostina ad andare oltre gli schemi, in direzione ostinata e contraria, per superare le convenzioni, per capire e provare, sulla propria pelle, quale sia la strada per la felicità: il continuo miglioramento del sé, delle proprie capacità. Perfezionarsi sempre di più fino a passare oltre, andare al di là dello spazio e del tempo fino a muovercisi attraverso, oltrepassando tutto.
Una favola contemporanea che utilizza come esempio l’animale che più di tutti simboleggia la libertà per dare una morale di impegno, dedizione e volontà. Questo è il Gabbiano Jonathan Livingston, un uccello che insegna a Volare ai gabbiani e a vivere autenticamente agli uomini lettori.
Il protagonista ha un’innata comprensione del fatto che vi sia qualcosa di superiore, ma allo stesso tempo di raggiungibile con l’esercizio: la perfezione. Essa è rappresentazione del divino, come verrà, poi, definito nei secoli successivi, dai “suoi” discepoli. il perfezionamento delle capacità umane, l’auto miglioramento non è più masturbazione – come si dice in Fight Club – ma viene preso come punto di riferimento per il gruppo dei Gabbiani e come chiave del romanzo e della vita stessa secondo l’autore.
Può essere ripreso, come la Fattoria degli Animali, come allegoria della vita umana: il ragazzo incompreso dalla famiglia e dal gruppo dei pari, la sua scelta di vita alternativa, diversa e il successivo ritorno al termine del proprio percorso interiore.
Una triade, ascesa, ascesi e ritorno quella delineata nel romanzo che fa capire – al lettore attento – che è molto più che una storiella. L’eterno ritorno nicciano viene incluso nel capitolo inedito della nuova edizione, in cui un nuovo gabbiano, che si sente anche lui escluso e reietto viene affiancato in volo da un gabbiano di nome Jon.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *