Ho visto Notre Dame, ho visto la vera Europa

di Nello Simonelli


Ho vissuto queste 3 ore in agitazione e scrivendo 4 articoli oltre che ricevendo video della tragedia

Cosa ho compreso?

Che ci sono poche persone, una netta minoranza, che non comprendono la gravità delle cose che accadono, preferendo focalizzarsi sulle vignette di un giornalino che fa 100000 vendite annuali e che é rappresentativo unicamente dei coglioni che lo redigono

Che c’é una fascia di popolazione musulmana che sta riempiendo i social di commenti quasi entusiastici sul crollo di un simbolo

E che ci sono 300000 milioni di persone che piangono la perdita di un baluardo della cristianità, della storia, dell’arte, della cultura e dell’identità europea

Questi sono gli europei in cui mi riconosco e di cui faccio parte

Questa é l’Europa che si unisce nel lutto e che nelle lacrime trova unità e forza

Siamo un’Europa di popoli accomunati da un trascorso comune, nel quale ci siamo amati ed odiati ma che è indissolubile per l’eternità

L’Europa é di chi ride e piange assieme, di chi versa lacrime di sangue per la sua storia ridotta in cenere

Rinasciamo dalla nostra identità, rinasciamo dalla nostra cultura, rinasciamo dalla nostra storia

L’Europa non é nella burocrazia schifosa, affamatrice, malata e decadente di Bruxelles, ma nei cuori di chi questo nostro continente lo ama

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *