Elezioni Comunali a Pescara: parola ai candidati. Intervista ad Alessio Di Pasquale

Di Manuel Berardinucci

La città di Pescara, in concomitanza con le elezioni europee del 26 maggio 2019, eleggerà anche il proprio sindaco e i relativi consiglieri. Di seguito, l’intervista rilasciata da Alessio Di Pasquale, 48 anni, candidato nelle liste di Forza Italia.

Buonasera!

Buonasera a te.

Come e quando è nata la tua passione per la politica?

La mia passione politica è nata quando ero un ragazzino. All’età di 14 anni, già frequentavo la sede del Fronte della Gioventù, in Piazza Salotto nel Palazzo Arlecchino.

Per quale motivo,  gli elettori pescaresi, dovrebbero scrivere Di Pasquale al fianco del simbolo di Forza Italia?

Perché mi occupo di politica, tutti i giorni, da vent’anni! Faccio battaglie sul territorio e per il territorio, alla vecchia maniera, con i banchetti, le raccolte firme, partendo dalle piazze.  

Tre proposte per Pescara?

Innanzitutto bisogna introdurre, sostenere e incentivare mezzi di trasporto eco-sostenibili, per rendere più respirabile l’aria. In secondo luogo c’è bisogno di mettere mano all’inquinamento del nostro fiume che, se curato, potrebbe rappresentare un importante risorsa economica. Infatti un maggior riguardo nei confronti del fiume, gioverebbe anche al mare in cui confluisce e noi di Pescara, il mare lo abbiamo nel cuore.

Perché Carlo Masci, sostenuto da tutto il centrodestra, ha, a tua parere, le qualità per essere il miglior sindaco di Pescara?

Carlo Masci ha molte qualità, ma la più evidente ed importante è il suo smisurato amore per Pescara.

Il turismo non è sufficientemente valorizzato, a Pescara, come in tutta Italia. Cosa proponi in tal senso?

Il tema del fiume pulito, e di conseguenza il mare, è importante per questo. Noi non riceviamo una “bandiera blu” da anni! In secondo luogo bisogna incentivare le attività alberghiere del territorio, ampliando la capacità ricettiva locale.

Grazie Alessio!

A te!

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *