Intervistiamo Edit: candidata alle comunali di #Pescara

di Claudio Donatelli

Perché un elettore dovrebbe votare Fratelli d’Italia?
È un partito che difende la nazione, quindi  chi ama l’Italia e gli italiani vota Fratelli d’Italia.
L’Abruzzo lo ha capito e non a caso abbiamo il primo governatore di Regione di FDI.

Cosa dovrebbe spingere un cittadino a votarti?
Perché sono un architetto  che ha studiato le problematiche ed i punti nevralgici della città.
Ho conoscenze che voglio mettere a disposizione della mia comunità.
Perché sono un’artista ormai , a detta della critica più autorevole, di rilevanza nazionale ed in tale veste vorrei che la nostra città divenisse un esempio e un modello di comunità che guarda non solo al benessere economico, ma anche alla bellezza e al decoro dell’arredamento urbano e all’elevazione estetica dei concittadini. Solo in questo modo sarà possibile suscitare interesse anche a livello nazionale in modo da incrementare il turismo sul territorio che a mio avviso è l’elemento trainante la nostra economia.
Perché ho valori morali e rispetto che va da quello per i miei simili a quello verso gli animali e l’ambiente.

Come e quando è nata la tua passione per la politica?
In realtà non mi sono mai interessata di politica attivamente. Mi sono sempre informata attraverso i media formando così un mio pensiero politico che è quello di aver scelto FRATELLI D ‘ITALIA.
Molte volte sono stata chiamata da vari partiti politici a rappresentarli ma essi non rappresentavano me.
Con Fratelli d’Italia ho trovato la motivazione giusta, gli ideali giusti e la forte grinta della Meloni mi hanno contagiata a tal punto da voler decidere di partecipare alla candidatura.

Quali sono le tue proposte per migliorare Pescara?
Fermo restando i problemi primari che riguardano la sanità ed il lavoro, problemi di cui si parla quotidianamente e che con il nuovo presidente di Regione stanno vedendo nuovi positivi sviluppi, il mio apporto per la città vuole soffermarsi in punti a me molto cari quali:
-Eliminazione delle barriere architettoniche attraverso elementi di arredo urbano che caratterizzano la città.
– Salvaguardia delle acque marine e fluviali
-Valorizzare le risorse naturali in modo da incrementare il turismo.

Perché votare Carlo Masci?
Perché come me vuole far tornare a sorridere la città.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *