Meloni:”La Sea Watch va affondata”. Salvini:”Quella sbruffoncella del capitano”

Meloni:”La Sea Watch va affondata”. Salvini:”Quella sbruffoncella della comandante che fa politica sulla pelle degli immigranti, pagata non si sa da chi”

Di William Grandonico

Si infuocano gli animi in politica per la scelta del capitano della Sea Watch, la ONG che stazionava da oltre 14 giorni al confine delle acque territoriali italiane.

“Contro la volontà della sovranità italiana la Sea Watch viola i nostri confini e lo fa contro il parere del nostro governo e della Corte Europea di Strasburgo. Mi aspetto che il Governo italiano faccia rispettare quelle regole che le ONG pensano di poter violare.” Afferma Giorgia Meloni. “Per le norme internazionali la nave deve essere affondata.” Conclude la Presidente di Fratelli d’Italia.

“Quella sbruffoncella della comandante della Sea Watch che fa politica sulla pelle degli immigranti, pagata non si da chi” tuona il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Sulla sua pagina Facebook, Salvini scrive:”Il governo olandese non può far finta di nulla: una nave battente bandiera dei Paesi Bassi ha ignorato i divieti e gli altolà e sta facendo rotta a Lampedusa. È una provocazione e un atto ostile: avevo già scritto al mio omologo olandese, e ora sono soddisfatto che l’Ambasciatore d’Italia all’Aja stia facendo un passo formale presso il governo dei Paesi Bassi. 
L’Italia merita rispetto: ci aspettiamo che l’Olanda si faccia carico degli immigrati a bordo.”

Le decisioni prese dal comandante della Sea Watch sono gravissime. Chi non rispetta le regole internazionali e invade un territorio senza l’autorizzazione dello Stato si espone a grossi rischi. Infatti, il Viminale ha schierato numerosi carabinieri sul molo di Lampedusa. La comandante della Sea Watch,grazie al Decreto Sicurezza Bis rischia una multa fino a cinquanta mila euro e la confisca della nave.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *