Giorgia Meloni al Quirinale: “Vogliamo le elezioni o tutti in piazza”

Giorgia Meloni è stata chiara. “Elezioni subito o tutti in piazza”

Di William Grandonico

Giorgia Meloni impeccabile dopo le consultazioni con il Presidente Mattarella. Nelle sue dichiarazioni al Quirinale, la leader di Fratelli d’Italia non ha lasciato spazio e incomprensioni. Il discorso limpido, chiaro e lineare, la sua richiesta è stata quella di tornare il prima possibile alle urne per consegnare un governo forte al Paese.

La scelta di andare a governare insieme, quella che presto confermeranno i due partiti che stanno dialogando, due partiti che da anni continuano a lanciarsi sporche offese da una parte e dall’altra. Perché tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle è risaputo che non scorra buon sangue, due forze politiche con grandi difficoltà di sopportazione e che se formeranno un governo lo faranno solo ed esclusivamente per frenare la forza politica di Salvini e della destra sovranista. Una specie di ricatto da bambini che non possono avere il gelato alla fragola perché è appena terminato. Più o meno è la storia della vecchia opposizione. Questi due grandi bisticcioni si pongono come le due forze politiche che dialogano per la formazione di un governo basato sugli accordi in merito alla spartizione delle poltrone. L’abbiamo vissuto in questi giorni, è palese, non si è parlato di temi, ma solo ed esclusivamente di poltrone e cariche, cariche e poltrone.

“Noi abbiamo sentito parlare solo di poltrone, avessimo sentito parlare dei problemi dell’Italia. Prima ci mettiamo d’accordo sulle poltrone e poi parliamo dei problemi degli italiani” lo dichiara la Meloni dopo le consultazioni con il Presidente Mattarella, in merito a ciò che è stato fatto in questa settimana tra PD E 5 Stelle.

Giorgia Meloni con la sua delegazione al Quirinale

L’italia sta vivendo una crisi politica ed economica e la situazione all’interno dei palazzi romani non fa che renderci sempre meno competitivi. La politica, in questa situazione non sta dando una mano al paese bensì lo sta affossando come se dovesse coprirlo per poi costruirci nuovamente qualcosa sopra. Edificare una nuova Italia è possibile, renderla libera e con un governo forte e capace è possibile passando solo per elezioni. Solo in questo modo si potrà assistere a una riedificazione del Paese degna di essere chiamata tale.

In conclusione dell’intervento di Giorgia Meloni, una giornalista le chiede se non sia esagerato domandare di scendere in piazza agli italiani da un luogo come quello. “A me non pare troppo aver chiesto di manifestare il dissenso in piazza dal Quirinale, la costituzione ce lo permette. Almeno concedeteci la piazza, gli italiani non possono più votare, almeno questo ce lo concedete?” ha risposto così la Meloni alla domanda della cronista.

La sovranità è un punto della nostra costituzione, renderla carta straccia come da anni a questa parte si sta facendo non fa che porci agli occhi di chi ci guarda come una nazione in preda al caos. Le elezioni sono l’unica arma a disposizione dei cittadini per scegliere la classe politica di governo ed è proprio questo che gli italiani chiedono e vogliono.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *