Augusta Montaruli: “Dio forza inimmaginabile e la Patria è tutto”

L’intervista all’On. Augusta Montaruli

Di Albrizio Fedele

Buongiorno On. Montaruli, lei è giovanissima ed è anche in un certo senso il punto di riferimento dei giovani di Fratelli d’Italia. Risiede a Torino e da sempre fa politica nella regione piemonte. In questi ultimi mesi ha cercato di dare un grande aiuto al tema TAV, tanto dibattuto anche dall’ex maggioranza di governo giallo – verde. In questi giorni l’abbiamo vista presentissima ad Atreju, la festa di fratelli d’Italia che oggi è alla ventiduesima edizione e ha raccolto un numero di partecipanti notevole e tanti giovani militanti che hanno lavorato volontariamente e hanno dato il loro contributo per la riuscita di questa manifestazione. Si racconti a Giovani A Destra, a quanti anni fa risale il suo ingresso in politica?

20 anni fa, precisamente nel settembre 1999.

Visto il tema toccato anche da Giorgia Meloni, durante il suo discorso di chiusura, che cosa significa per lei la triade Dio Patria Famiglia?

Io non la definirei una triade, per me Dio è quella forza inimmaginabile che ti aiuta a rialzarti nei momenti difficili, la patria è per me tutto e la famiglia è simbolo di amore incondizionato

In questi giorni abbiamo anche potuto ammirare i lavori dei vari parlamentari e discutere con loro sulle proposte da portare nei palazzi del potere, che cosa ne pensa dei gruppi di FDI di Camera e Senato?

I nostri gruppi a Palazzo Madama e Montecitorio sono molto agguerriti e affiatati e pronti a un opposizione senza sconti a un governo delle poltrone, ovviamente faccio riferimento al Conte bis.

Molti giornalisti del mainstream accusano Viktor Orban di essere contro la democrazia, che cosa ne pensa a riguardo?

Dalla nostra nazione molti di quelli che lo fanno non possono assolutamente dare lezione di democrazia poiché strizzano l’occhio a un governo che non ha votato nessuno.

Passiamo invece la mondo della sua formazione politica. Quali autori e politici sono stati fondamentali nella sua formazione politica?

Mi ha formato particolarmente il pensiero di Nietzsche, Evola e i racconti di Mishima. Tra i politici, tutti quelli che mi hanno accompagnato in questo percorso.

Potremmo rivedere il centrodestra a “tre gambe”?

Dipende dalla volontà di Forza Italia di fare chiarezza e del pentimento della Lega di aver governato 1 anno con i Cinque Stelle. Personalmente io sono per il cdx unito e mi auguro che tutto ciò si avveri quanto prima.

Ci spieghi cosa differenzia FDI dalla Lega.

Un nostro punto di forza è la coerenza ed è a suo modo la visione di una politica che si occupa di immigrazione senza tralasciare l’economia e il lavoro poiché senza questi importanti elementi l’Italia non potrà mai ripartire.

On. Augusta Montaruli con Albrizio Fedele (corrispondente GAD per Atreju 2019)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *