Dal tortellino di pollo alla mortadella. GN Bologna si mobilita

Gioventù Nazionale Bologna si mobilita immediatamente e lo fa con una bellissima e simpatica manifestazione. Questa mattina, banchetto alla mano, i giovani di Giorgia Meloni hanno regalato a tutti i passanti, un “aperitivo” a base di mortadella (cibo tipico dell’Emilia Romagna).

Dopo il caos mediatico dell’orribile tortellino di pollo, per evitare di disturbare migranti e musulmani, i ragazzi di Gioventù Nazionale Bologna hanno pensato bene di non restare a guardare e con una goliardica e provocatoria manifestazione hanno regalato il buon cibo ai passanti.

“Per chi trova indigesto il tortellino al pollo, oggi, in maniera goliardica, le ragazze e i ragazzi di Gioventù Nazionale, i giovani di Fratelli d’Italia hanno offerto ai bolognesi che passavano in via Ugo Bassi, della intollerante, xenofoba, sovversiva e soprattutto buonissima mortadella. È stata offerta a tutti coloro che passavano dalla Statua di Ugo Bassi, senza distinzione di sesso, razza e religione come insegna la nostra Costituzione. Un piccolo gesto per condividere le nostre Tradizioni, anche gastronomiche, così come sono, genuine, spontanee e soprattutto buone!” L’ha dichiarato il Portavoce Nazionale di GN, Stefano Cavedagna.
“E se qualcuno ritiene offensivo mangiare della mortadella” – ha continuato – “non si disperi, può semplicemente mangiare qualcos’altro. Non ci offendiamo di sicuro.”

“La mortadella è accogliente, molto di più che certe sparate senza senso.
Ci vogliono chiedere anche di togliere il Crocifisso.
L’Italia è sempre stata aperta al dialogo con i crocifissi in classe e con la mortadella in tavola.
Continueremo a mangiare mortadella soprattutto ora che è un atto di eversione.
Difendiamo e cantiamo la tradizione. Ora e sempre. Se qualcuno non vuole i tortellini con la mortadella, può tranquillamente mangiare qualcos’altro. Se non vuole accettare le nostre tradizioni, può anche andarsene da qualche altra parte. Non ci mancherà!” Così Cavedagna al termine della manifestazione.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *