Buon Natale da Fioramonti

di Leandro Castelli.

In questo Natale, il Governo, fa un bel regalo agli studenti, l’ormai ex Ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, rassegna le dimissioni. Il motivo per cui l’ex Ministro si è dimesso, quindi le accuse mosse da Fioramonti, è perché il governo non ha trovato risorse per il suo ministero nella nuove Legge di Bilancio.

Queste dimissioni sono segni di un governo che non è forte neanche al suo interno, che non riesce nemmeno a mettere d’accordo i vari ministeri, facendo fare all’Italia una brutta figura. Nel messaggio lasciato su Facebook, Lorenzo Fioramonti, tra i motivi che lo hanno portato a lasciare il ministero, come la velocità di recuperare centinaia di milioni di euro per altre finalità.

Per quanto io sia stato contro l’operato di Fioramonti, l’ex ministro ha centrato in pieno uno dei problemi del Bel Paese: l’istruzione non ha la considerazione necessaria in termini economici, per il MIUR, trovare risorse, è molto complicato e ció ne risente pesantemente in tutte le scuole e università d’Italia. È grave che in un paese come l’Italia, che un governo non investa sul futuro della sua nazione, sulla cultura e sulla ricerca, anzi, i ministeri come quello dell’istruzione e della sanità vengono utilizzate come “bancomat” per i vari tagli da apporre alle Leggi di Bilancio.

Il problema di queste dimissioni non sarà tanto trovare un nuovo ministro che occupi la poltrona, perché quello sarà relativamente facile, ma il problema per il governo è trovare il coraggio di investire su di noi, su noi giovani che dovremmo portare avanti in nostro Paese, ma senza cultura, un’istruzione adeguata e una preparazione che ogni studente merita, l’Italia avrà un futuro non molto roseo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *