Partito Democratico e aperitivi. Ma le regole?

di Stefano Polidori.

Chi ci governa dovrebbe anche dare il buon esempio ai cittadini, incitarli a tenere i comportamenti più corretti, specialmente in un momento come quello attuale, con un Paese in quarantena da praticamente un mese, impegnato nel contenere una situazione di emergenza tra le più gravi della storia recente dello Stato.

Nella provincia di Rimini, entrata tra le zone più a rischio una settimana prima del resto del Paese, a maggior ragione, accade invece che il sito di informazione Geronimo.news, testata locale, riporti una notizia a dir poco sconcertante: nella giornata di ieri un assessore e un consigliere comunale di Torriana, Filippo Sacchetti (anche segretario provinciale PD) e Tiziano Corbelli, mentre erano impegnati nella consegna di derrate alimentari hanno accettato un invito a fare un aperitivo, con tanto di foto poi pubblicate online e sui social network, con mascherine abbassate e senza distanza di sicurezza.

Comportamento a dir poco sconsiderato, da parte di due rappresentanti delle istituzioni, che dovrebbero quindi incentivare la cittadinanza a rispettare le regole atte a limitare il contagio del Coronavirus.

Ci tengo inoltre a riportare come il Partito Democratico abbia criticato e polemizzato contro qualche comune e amministrazione per l’assenza delle bandiere dell’Unione Europea dalle sedi istituzionali.

Forse i dem farebbero bene a fare meno polemica sterile e vigilare invece di più sull’operato dei propri dirigenti e rappresentanti all’interno delle istituzioni.


(Foto tratta da Geronimo News)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *